netflix

Netflix: gli abbonati se ne vanno e il titolo crolla in borsa

Secondo le stime Netflix avrebbe perso solo da Gennaio ben 200mila iscritti e la notizia ha fatto perdere al titolo quotato in borsa il 35%.

Se la Pandemia aveva permesso a molti colossi dello Streaming online come Netflix di poter fare grossi numeri, la “fine” di questa emergenza è stata la causa concomitante, insieme ad altri fattori come le scelte di marketing sbagliate (l’aumento del prezzo dell’abbonamento) e alla nascita di una concorrenza sempre maggiore, con contenuti di qualità e soprattutto, visto il momento, con costi decisamente inferiori (Amazon Prime, Disney+, solo per fare qualche nome), di un collasso vero e proprio.

Si parta di una possibile perdita nel 2022 per Netflix di circa due milioni di utenti (la piattaforma, nata nel 1997, vantava fino ad inizio anno 222 milioni di abbonati in tutto il mondo, nessuno si avvicina a tanto almeno per ora), dovuta oltretutto anche al conflitto Russia – Ucraina che tra presente e futuro farà perdere abbonati per le restrizioni imposte dai Governi occidentali (solo in Russia sarebbero settecentomila gli abbonati).

A conti fatti Netflix deve correre immediatamente ai ripari. E difficilmente si potrà pensare di rivedere i numeri fatti dalle serie più amate dal pubblico, come Squid Game, Bridgerton o The Witcher: Le prime mosse sono state l’introduzione di nuove icone (il doppio pollice), l’implementazione di canali Social che in futuro potrebbero avvicinare i giovanissimi. Ma una grossa novità potrebbe essere l’introduzione della pubblicità (ricordiamo il caso di Pluto TV che offre contenuti gratis ma in presenza di annunci pubblicitari), come confermato proprio dall’amministratore delegato del gigante dello streaming Reed Hastings, operazione che permetterebbe anche una importante diminuzione dei prezzi (ricordiamo che attualmente il range va da 7,99 a 17,99 a seconda della tipologia di profilo attivabile e del numero di utenti che condividono l’abbonamento).

Segnaliamo in ultimo che erano trapelate in rete notizie (tutt’ora prive di riscontri ufficilali) anche su una possibile acquisizione del magnate Elon Musk che, oltre ad acquistare Twitter potrebbe far sua anche la piattaforma di Streming online californiana.

One Reply to “Netflix: gli abbonati se ne vanno e il titolo crolla in borsa”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.